Palmares

Palmares - Alghero Vela Latina
2008
“II° Trofeo Città di Alghero” – Alghero 10 Agosto
I° Classificato
 
“I° Trofeo del Corall” – Alghero 23-24 Agosto
I° Classificato
 
“IV° Campionato del Mediterraneo” – Olbia 18-21 Settembre
I° Classificato
 
2009
“Trofeo Palmavela” – Palma di Maiorca 18-19 Aprile
I° Classificato - Classe Vela Llatina Regata 1
 
“X° Trofeo Dodero” – La Spezia / Le Grazie 13-14 Giugno
I° Classificato
 
“VI° Trofeo de Sant Joan” – Alghero 27-28 Giugno
I° Classificato
 
“III° Trofeo Città di Alghero” – Alghero 26 Luglio / 9 Agosto
I° Classificato
 
“II° Trofeo del Corall” – Alghero 22-23 Agosto
II° Classificato
 
“Regata della Vela Latina – Trofeo Presidente della Repubblica” – Stintino 28-30 Agosto
II° Classificato
 
Circuito del Mediterraneo di Vela Latina – VelaLatinaCircuit
I° Classificato Classe “C” Lance
 
AIVeL
Circuito Zonale di Vela Latina 
I° Classificato Classe “C” Lance
 
2010
“IV° Trofeo Città di Alghero” – Alghero 8 Agosto
I° Classificato
 
“III° Trofeo del Corall” – Alghero 21-22 Agosto
III° Classificato
 
“Regata di Stintino 6° Campionato Nazionale – 15° Trofeo Addis” – Stintino 3–5 Settembre
I° Classificato
I° Classificato “Trofeo Addis”
 
2011
“7° Campionato Nazionale” – Alghero 8-10 Luglio
I° Classificato
 
“Regata di Stintino – 16° Trofeo Addis” – Stintino 3–4 Settembre
I° Classificato
I° Classificato “Trofeo Addis”
 
2015
Associazione Vela Latina Tradizionale
“Regata della Vela Latina - Trofeo Presidente della Repubblica” – Stintino 29-30 Agosto
I° Classificato
 
XXII Regata dei Legionari - Porto Rotondo 25 Ottobre
I° Classificato categoria Vela Latina

 

La Lancia Catalana

A differenza del più conosciuto gozzo, la lancia presenta la poppa a specchio. Questo le consente maggiori prestazioni a vela, ma la sua costruzione raffinata e leggera non le ha consentito di avere nel tempo lo stesso successo che ebbe la Spagnoletta, tipologia navale tradizionale algherese. Infatti, mentre gozzi e spagnolette venivano utilizzati come mezzi da lavoro “pesante”, le lance venivano per lo più utilizzate per diletto o come mezzi di servizio delle più grosse imbarcazioni e all’interno dei porti.

La tipologia navale della Lancia Catalana, diffusa anche in altre località della Sardegna, ci arriva, come per la Spagnoletta, dalle vicine Isole Baleari. Così, se la Spagnoletta deriva dal llaut de mallorca, le forme delle nostre lance derivano dai botes maiorchini. 

Come scrive Vicente Garcia Delgado nelle pagine del libro “Nuestra Vela Latina” «questi potevano essere lunghi sino a circa 9 metri, con poppa larga e linee di prua molto affilate. I botes da regata avevano un costo due o tre volte superiore rispetto a quelli da pesca ed erano barche molto rifinite e lussuose. Si presume che le regate di botes apparvero nelle Isole Baleari come gare tra amici, oppure questioni d’onore tra i pescatori o per ragioni puramente economiche; perché chi arrivava prima al porto vendeva meglio il suo prodotto. Qualunque fosse la ragione ci furono diversi periodi di regate dovute anche alla nascita di diversi clubs nautici tra gli anni ’20 e gli anni ’50. Risulta che a Minorca negli anni ’20 si organizzassero regate tra botes. Si iniziarono a costruire dunque botes pensati unicamente per la regata dotati di vele ed equipaggiamenti speciali. Le regate si celebrarono sino al ’36, anno della guerra civile e ripresero nel ’44. In seguito, con l’apparizione e la diffusione delle vele marconi, le regate di botes decaddero.»

Con “Alghero” si è voluto riproporre questa tipologia navale come è stato fatto negli anni passati con la più famosa Spagnoletta. La progettazione delle linee d’acqua e stata curata dall’Ing. Luigi Scotti il quale si è ispirato ai disegni dei botes maiorchini ancora naviganti.

Questa tipologia è ritenuta oggi la più adatta per la commercializzazione al di fuori dell’Isola. Il futuro della Vela Latina e Vela Tradizionale, infatti, si basa su barche dalla semplice manutenzione della misura di circa sette metri per poter essere facilmente carrellate e trasportabili con una vettura media. Grazie a queste sue caratteristiche diventa alla portata di tutti il poter partecipare alle varie regate e raduni di imbarcazioni tradizionali. 

INFO

alessandro.balzani@email.it